5 Cose da Vivere a Milano in Primavera

Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose” è possibile considerare queste azioni di Morettiana memoria come l’essenza del viaggiare? Secondo me la risposta è si. Oltre a tutto questo, però, io penso si debba aggiungere anche un’altra importantissima parola: “Esperienza” – perché quest’ultima può davvero essere il valore aggiunto di un viaggio.

Milano in primaveraLe città italiane sono ricchissime di arte e cultura, e Milano (ovviamente) non fa eccezione. Numerose sono le guide, i blog, ed i giornali che parlano di cosa fare e cosa vedere a Milano – ed è difficile competere con loro per realizzare un prodotto migliore di quello che già offrono.

Per questo, io scelto di provare a stilare un elenco di cose milanesi che sono davvero riuscite ad impressionarmi come poche altre ed a farmi vivere quella che penso sia la straordinaria essenza della città lombarda. Per questo, nel caso doveste trovarvi a visitare Milano nella prima primavera del dopo Expo, vi invito a scoprire queste autentiche gemme milanesi per godere appieno della bellezza di una città davvero inimitabile.

Girare in tram

Una volta salito su queste vetture ti accorgi da subito di aver fatto un salto nel passato e di esser tornato in un mondo in cui si costruivano cose indistruttibili. Una veloce ricerca su Google ti dirà che le 150 vetture in giro per Milano fanno parte di un lotto di 500 che è stato costruito tra il 1928 e il 1932 – e che, nonostante la veneranda età, continua ancora a funzionare e circolare alla perfezione.

Mercatino vintage ai Navigli

Mixare passato e presente mi piace parecchio, ed è per questo che in questa mia seconda esperienza ti parlo del mercatino vintage dei Navigli, lo straordinario rituale milanese che si ripete ogni ultima domenica del mese. Questione di fortuna o destino, ma io mi sono trovato lì la domenica giusta nel posto giusto e ho avuto modo di poter passeggiare tra i vari espositori artigianato, modernariato, giochi e collezionismo. Certo, magari non sarò stata un’ottima domenica per le mie finanze personali – ma devo ammettere di non essermi pentito neppure di un singolo acquisto.

Fantasticare davanti il palazzo della borsa

Questo è forse il punto più personale della lista, visto che chi come me ha passato diverse ore sui libri di economica non può non avere senso d’ammirazione per il Palazzo Mezzanotte, anche noto come Palazzo della Borsa. Anche se le mie fantasie sono legate alle contrattazioni azionarie con le aste a chiamata, in pratica la Borsa “gridata” in disuso dagli anni Novanta, anche ora che il mondo si concentra su strumenti telematici come le opzioni binarie online ed il forex, io non riesco a non sentire un genuino brivido lungo la schiena ogni volta che ci passo davanti.

Leggere e rilassarsi nell’orto Botanico di Brera

Questo è uno step per lo spirito. Certo, leggere non è l’unica cosa da fare all’orto botanico di Brera, ma prova a far partire la tua playlist preferita ed aprire un buon libro in questa meravigliosa cornice – è un’esperienza che non dimenticherai facilmente. Altrimenti, rilassati e prova anche solo ad osservare ciò che ti sta intorno: gli stimoli sono innumerevoli in ogni periodo dell’anno, con piante secolari, foglie insolite, frutti esotici, ed interessanti collezioni come quella delle piante officinali.

Mercato Metropolitano

Il ‘mood’ che si respira in questo mercato è davvero straordinario grazie ad un mix composto da famiglie e giovani ‘molto rilassati’. Questo è un luogo che mette d’accordo tutti soprattutto se la compagnia è numerosa e si ha bisogno di trovare un compromesso tra gusti diversi. Ogni specialità ha un fornitore a prezzi abbordabili. In definitiva, è una scelta ottima per appagare la propria voglia di mangiar bene.

No Responses

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.