Cibi strani: ecco quelli da provare almeno una volta nella vita!

tarantole fritteSentiamo costantemente parlare di cibo, di Expo 2015, di abitudini sane e naturali. Ma avete mai sentito parlare di cibi strani? Già, ogni cultura ha la propria usanza, ma questa volta forse andiamo oltre l’immaginazione: ecco una carrellata di cibi da provare…almeno una volta nella propria vita!

In Cambogia, ad esempio, si usa mangiare le tarantole fritte: potete scegliere se ordinarle con, o senza gambe. Nelle Filippine, invece, si usa mangiare come spuntino le uova fecondate di gallina: si tratta, in sostanza, di uova che vengono bollite poco prima che inizino a schiudersi. E che dire degli occhi di tonno fritti? In Giappone sono considerati una prelibatezza.

Non dobbiamo dimenticare, poi, le amatissime uova di falena in Australia, oppure o vermi fritti in Messico. Sempre in tema di larve non possiamo non nominare il Casu Marzu: siamo in Sardegna, e questo prodotto (realizzato con latte di pecora) viene lasciato fermentare fino a quando non si formano le larve. Insomma, avete proprio l’imbarazzo della scelta!

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.