Come diventare vegetariani in modo equilibrato

La scelta vegetariana: etica, salute ed ecologia

Innanzitutto capiamo cos’è una dieta vegetariana: la dieta vegetariana è un’alimentazione esclusivamente a base di vegetali. Spesso si intende per dieta vegetariana, sbagliando, una dieta che in realtà è ovo-latto-vegetariana, cioè che include anche alcuni derivati animali, mentre per indicare la dieta vegetariana stretta si usa il termine “vegana”. Scegliere di eliminare dalla propria dieta i cibi animali (dieta ovo-latto-vegetariana) o anche i derivati animali (dieta vegetariana in senso stretto o vegana) è una scelta buona per il proprio corpo, perché si eliminano tutti i cibi animali, indigeribili per l’uomo, ma è anche buona per l’ambiente, perché per produrre un kg di cibi animali servono decine di volte più risorse per ricavare lo stesso nutrimento dai vegetali, ed è infinitamente giusta per gli animali degli allevamenti, che andrebbero a scomparire.

Alimentazione equilibrata con la dieta vegetariana

diventare vegetarianiDecidere di passare ad una dieta vegetariana è un’ottima occasione per conoscere finalmente meglio il nostro corpo e per assicurare un apporto ottimale di tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno. Gli sportivi e i salutisti già lo fanno, ma molti di noi passano la vita a mangiare “quello di cui hanno voglia” senza preoccuparsi di comporre dei pasti equilibrati durante la giornata. Fermo restando che per una dieta sana vanno consumate le famose 5 porzioni quotidiane di frutta e verdura fresca (patate e banane non valgono), il resto dei pasti deve essere bilanciato scegliendo la giusta percentuale di proteine e carboidrati giuste per le nostre esigenze, a seconda del livello di attività fisica. Per una dieta equilibrata è sufficiente consultare le tabelle nutrizionali per il proprio stie di vita (sedentario, attivo o sportivo) in modo da sapere in che percentuale dovremmo assumere i tre macronutrienti dell’alimentazione umana, ovvero proteine, carboidrati e grassi. Una volta individuato il proprio regime alimentare ideale per rimanere in forma, non resta che imparare a conoscere meglio gli alimenti e la loro composizione dal punti di vista dei macronutrienti (cosa che dovremmo imparare a fare a prescindere dal tipo di dieta che seguiamo!).

Fate la massima attenzione alle etichette!

Per conoscere bene i cibi che mettiamo nel piatto, bisogna fare molta attenzione alle etichette: nelle etichette di ogni alimento sono riportati tutti gli ingredienti in ordine di peso, dal più presente (in peso) fino a scendere a quello meno presente. Sono riportati poi i valori nutrizionali, cioè le quantità di grassi, proteine e carboidrati, e solitamente vengono espresse sia in percentuale che in peso. Una dieta vegetariana equilibrata è una scelta che migliora la salute, quindi è bene scegliere alimenti non industriali ma comporre i nostri piatti a partire dagli ingredienti di base, possibilmente freschi e biologici: frutta, verdura, legumi e farine integrali o cereali integrali sono tutto quello che serve per una nutrizione completa. Essendo la carne principalmente una fonte di proteine e grassi saturi (colesterolo cattivo), sostituendola con i legumi avremo il giusto apporto di proteine senza i danni del colesterolo, ma coi benefici di vitamine, sali minerali, antiossidanti e colesterolo buono.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.