TOL Expo 2016: la fiera del trading online

Il trading online, ultima frontiera della finanza mondiale, continua ad essere sulla bocca di tutti e attira sempre più l’attenzione di esperti e curiosi anche qui in Italia, dove si è da poco concluso uno dei più importanti convegni riguardanti questo argomento.

fiera del trading onlineSi è svolta infatti nei giorni scorsi la quattordicesima edizione della TOL Expo, l’ormai consueto appuntamento sul trading online organizzato da Borsa Italiana. I numeri intanto continuano a crescere, a riprova di un interesse che si fa più forte ogni anno che passo: 13 intermediari tra broker ed emittenti,18 media partner e oltre 70 seminari per una manifestazione che punta sempre al meglio e che, per questa edizione, ha visto al centro delle numerose discussioni i temi dell’innovazione e della formazione economico-finanziaria.

Nel corso dell’evento sono state inoltre presentate le ultime statistiche di TOLIS (Trading Online Intelligence System), la banca dati di Borsa Italiana nata per tracciare i volumi eseguiti dagli investitori retail, separandoli da quelli relativi agli operatori istituzionali. Gli aderenti a TOLIS sono tra i principali protagonisti del settore del trading online in Italia: Banca Sella, Directa Sim, Finecobank, IW Bank e WeBank, che rappresentano circa il 75% dell’offerta agli investitori privati.

I dati comunicati a Borsa Italiana da questi cinque operatori consentono, quindi, di ottenere una stima attendibile dell’operatività retail in Italia.  La ricerca TOLIS ha tracciato un quadro dell’andamento del mercato italiano durante i primi otto mesi del 2016. I dati emersi evidenziano come il trading online incida ormai per il 12% sul mercato azionario (MTA) e addirittura per il 42% sul segmento After Hours.

Dalla ricerca emerge, inoltre, come la crescita dei volumi sia più significativa sugli strumenti finanziari a vocazione retail: +12% su futures FTSE MIB e +5% su mini-futures FTSE MIB; +22% su opzioni FTSE MIB e +37% su opzioni settimanali FTSE MIB. Nicolas Bertrand, Responsabile dei Mercati Derivati e Commodities del London Stock Exchange Group ha così commentato questi dati e la netta crescita di cui ci parlano:

Borsa Italiana ha sempre investito molto sul target degli investitori privati sotto molteplici forme ed aspetti. Dalla prima edizione della Trading Online Expo abbiamo assistito ad una significativa evoluzione dell’industria: gli investitori sono oggi più consapevoli, cercano efficienza e un’offerta di prodotti e servizi ampia e integrata.

L’ultima edizione di TOL Expo ha portato alla luce i segni certi di una crescita che non accenna a bloccarsi. Il momento d’oro del trading online continua.

Articolo in collaborazione con InvestimentiSicuri24.com.

loading...

Add Comment