Trasloco: imballare tutto e vivere felici

Una delle più importanti operazioni da svolgere prima di un trasloco riguarda l’imballaggio di mobili, abiti e suppellettili, cosa che rende poi il trasporto più semplice e meglio organizzato. Ci sono varie cose da sapere per quanto riguarda come scegliere le scatole di cartone per il trasloco, ma anche come riempirle e organizzarle.

Scatole di ogni genere, dove reperirle

Per traslocare serve molto materiale da imballo. In alcuni casi questo materiale può essere acquistato presso la ditta che si occuperà poi di trasferire il tutto nel nuovo domicilio. Molti però preferiscono imballare almeno parte dei propri averi con largo anticipo, a volte addirittura prima dia ver cercato una ditta di traslochi.

In questi casi ci sono vari modi per procurarsi scatole di ogni genere; il primo consiste nell’acquistarlo presso un negozio di articoli di cancelleria. Sono però molte le occasioni in cui possiamo reperire scatole praticamente nuove, da utilizzare come crediamo.

Trasloco: imballare tuttoAd esempio possiamo chiedere ai negozi vicino a casa, che per altro saranno ben contenti di liberarsi di parte delle scatole di cartone che accumulano ogni giorno. Queste scatole dovranno essere pulite, possibilmente non dovranno aver contenuto alimenti freschi, il rischio infatti è che nel cartone si annidino muffe, batteri o insetti.

Dimensioni, numero, peso

Quante scatole servono per imballare i nostri averi? La risposta giusta è: almeno il doppio di quanto pensiamo. Molti addetti di ditte di traslochi possono infatti confermare che i clienti per cui hanno lavorato negli anni nella maggior parte dei casi sottostimano la quantità di oggetti che devono imballare e trasportare, di solito considerando di avere un volume pari alla metà di quello reale.

Meglio quindi preparare un ampio numero di scatole robuste e resistenti, non troppo grandi. Al massimo ne avremo in sovrappiù, e potremo conservarle, aperte e appiattite, in uno sgabuzzino per usi futuri. Le scatole ideali non sono troppo grandi, o meglio non sono troppo pesanti: circa 10- 15 kg è ben più che sufficiente.

Quindi se dobbiamo usarle per dei libri, o piatti e suppellettili pesanti, meglio averne di decisamente piccole, in modo che da piene non siano impossibili da spostare. Per oggetti meno pesanti, ad esempio biancheria per la casa, anche scatole leggermente più capienti possono essere perfette.

Come preparare le scatole

Nell’imballare gli oggetti della nostra casa, preparandoli per il trasloco, dobbiamo sempre ricordare due elementi: dovranno essere facili da spostare (come dicevamo prima per quanto riguarda il peso delle scatole) e dovranno essere ben riconoscibili. Quindi armiamoci ci pennarelli indelebili e scriviamo su scatole e imballi qual è il contenuto e, possibilmente, in che stanza dovrà essere posizionato nel nuovo domicilio.

A tale scopo è importante evitare di creare scatole con all’interno di tutto un po’. Meglio attenersi ad un piano prestabilito, imballando gli oggetti che si possiedono stanza per stanza, scrivendo precisamente il contenuto di ogni singolo pacchetto. La chiarezza in questi casi è essenziale, o rischiamo di dover cerare per giorni alcune delle nostre cose, chiuse in scatole con sopra scritto “varie soggiorno”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.